Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

L'UNGHERIA INIZIA LA COSTRUZIONE DI UNA SOFISTICATA BARRIERA CONTRO LE INFILTRAZIONI DAL CONFINE


L'Ungheria ha dato il via alla costruzione di una seconda barriera, questa volta high-tech, al suo confine con la Serbia: un muro dotato di telecamere notturne e sensori sia di calore sia di movimento per tenere fuori dal Paese gli immigrati. Lo ha indicato oggi il governo di Budapest.
L'annuncio dei progetti per la costruzione di una recinzione alta 3 metri era stato fatto dal primo ministro Viktor Orban, un ammiratore del presidente degli Stati Uniti Donald Trump che ha definito l'immigrazione un "veleno".
La nuova recinzione rafforzerà una barriera esistente eretta nel 2015, al culmine della crisi dei migranti in Europa, lunga 175 chilometri sulla frontiera meridionale dell'Ungheria. La nuova barriera avrà sensori ogni 10-15 centimetri che fanno scattare gli allarmi, come ha dichiarato il capo consigliere per la sicurezza di Orban, Gyorgy Bakondi, al quotidiano Magyar Hirlap.
Un portavoce del governo ha confermato alla France Presse che i lavori sono iniziati, con colonne erette vicino al valico di frontiera di Kelebia. Il giornale ha scritto che il lavoro era stato eseguito da detenuti che hanno completato un tratto di prova lungo 10,3 chilometri.
La nuova barriera sarà completata entro due mesi prima dell'estate, periodo che potrebbe coincidere con l'aumento di migranti che tentano di attraversare la frontiera, secondo il giornale Magyar IDOK.

Fonte:http://www.askanews.it/nuova-europa/migranti-ungheria-inizia-costruzione-nuovo-muro-high-tech_7111020312.htm

Commenti