Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA COREA DEL NORD COMPLETA UN TRIANGOLO DI SUPERPOTENZE MILITARI


Uno degli argomenti più discussi sulla Corea del Nord è quella dei test missilistici e atomici, riguardo le ripetute violazioni dei trattati ONU sulla non proliferazione nucleare.
Quello che ben poco viene discusso riguardo questo Paese che il solo nominarlo fa venire i brividi, è che la sue influenza nonostante gli inefficaci tentativi di isolarlo tramite le restrizioni economiche sta aumentando a vista d'occhio quanto la sua importanza dal punto di vista geopolitico.
La realtà nonostante di parli di un'intervento militare azzardato, è che la sua conformazione geografica e il vasto personale militare potrebbero rendere un'ipotetica guerra contro la Corea del Nord sia da parte della Corea del Sud, sia da parte degli Stati Uniti, uno dei peggiori fallimenti nella loro storia militare.
L'esercito.Il Paese può contare anche su uno dei più grandi eserciti del mondo: con circa 1,2 milioni di soldati (e più di 8 milioni di riservisti) di cui 180 mila membri scelti.
È un numero incredibile, circa 49 soldati ogni 1.000 abitanti, senza contare i riservisti. Negli Usa sono 5 su 1.000 per fare un confronto.
Si tratta indubbiamente del Paese più militarizzato in assoluto.
Non si sa con certezza il numero delle testate nucleari possedute dalla Corea del Nord ma quello che è certo è che sono almeno un centinaio, senza calcolare che recentemente è stato dichiarato dagli stessi scienziati nord coreani di aver testato con successo un prototipo della bomba all'idrogeno, decisamente più potente della bomba atomica.
Nella sua analisi, pubblicata dal sito web di notizie russa indipendente Svobodnaya Pressa, Sivkov, il capo della Accademia con sede a Mosca dei problemi geopolitici, prende un ampio sguardo alle capacità difensive e offensive delle due Coree.
"Nonostante sia dotato di attrezzature intermedie, le forze armate della Corea del Nord sono abbastanza potenti, con oltre un milione di soldati.
Con 4.5 milioni di forze di riserva addestrati rende possibile per militari e politici responsabili di implementare una forza composta da diversi milioni di uomini," ha notato l'analista.
"Le forze di terra hanno un livello abbastanza alto di capacità di combattimento.
Un numero significativo di armi anticarro e artiglieria da campo, in combinazione con una rete ben sviluppata di fortificazioni permetterebbe loro di condurre una campagna di difesa efficace contro un tecnologicamente superiore nemico, anche se il nemico avesse un vantaggio numerico 1.5-2 volte e totale superiorità aerea. "
"Tuttavia, le capacità offensive delle sue forze di terra nelle attuali circostanze sarebbero molto limitati, a causa della sua aerea superata", ha aggiunto Sivkov.
Allo stesso tempo, "il terreno montagnoso della Corea del Nord, rifugi preparati e scorte di armi permetterebbe al paese di condurre una massiccia campagna di guerriglia che potrebbe durare per anni, costringendo l'aggressore a dedicare forze di terra sostanziali per sopprimere insorti. Sulla base della [statunitense di recente ] esperienza in Afghanistan e Iraq, le forze necessarie potrebbe comprendere 200.000 uomini o più. "
La dimensione delle forze per operazioni speciali della Corea del Nord, Sivkov ha osservato, "permetterà loro di implementare una campagna diversiva efficace, con decine di gruppi sovversivi in ​​profondità operativa o addirittura strategico del nemico - cioè, in quasi tutto il territorio della Corea del Sud."
Sistemi missilistici operativi-tattici e tattici della Corea del Nord, nel frattempo, ciascuno armato con un massimo di 50 missili ",permetterebbe loro di colpire bersagli in profondità tattica e operativa."
Tenendo conto delle contromisure nemiche, Sivkov stima che questa potenza di fuoco permetterebbe alle forze di terra del Nord a inabilitare (disabilitare o distruggere) tra 10-15 oggetti nemici, tra cui aeroporti, posti di comando e centri di comunicazione.
La piccola superficie della Corea del Sud permette di fatto ai sistemi operativi-tattico del Nord a minacciare l'intera profondità in cui si trovano i gruppi nemici operativi.
La Corea del Nord ha un certo numero di missili Taepodong-1 e Taepodong-2 a medio raggio.
"Armati con testate convenzionali, la loro limitata accuratezza consentirebbe loro di provocare danni significativi ad un massimo di una base americana.
Le riserve di armi nucleari, nel frattempo, vuol dire che la Corea del Nord potrebbe lanciare tra uno e cinque attacchi su obiettivi militari in Corea del Sud, Giappone e Stati Uniti, a seconda dell'efficacia del sistema di difesa missilistica degli Stati Uniti ".
In caso di guerra, la maggior parte della sua flotta bombardiere e attacco al suolo molto probabilmente potrebbe essere distrutta entro 2-5 giorni a seguito di attacchi aerei e missilistici nemici ".
"Le capacità di difesa aerea del paese, d'altra parte, sono significativamente più forti. Mentre i stazionari missili anti-aerei sarebbero probabilmente distrutti nei primi 3-4 giorni, sistemi di difesa aerea portatili sarebbero, per la maggior parte, in grado di mantenere la loro capacità di combattimento, costringendo il nemico a destinare ingenti risorse per sostenere i gruppi di attacco.
La presenza di un numero significativo di artiglieria antiaerea impedirebbe agli aerei nemici di volare a bassa quota per identificare e distruggere attrezzature e impianti da forze di terra della Corea del Nord. "

"Insieme con un Maskirovka efficace [camuffamento operativo], tutto questo comprometterebbe il buon esito dell'offensiva aerea nemica, anche con una significativa superiorità quantitativa e qualitativa dei loro velivolo." la topografia montagnosa del paese fornirebbe una sfida a parte, annota Sivkov.
In effetti, le stime degli analisti militari " per assicurare il successo della campagna aerea richiederebbe gali Stati Uniti, Corea del Sud e dei suoi alleati creare un gruppo di aviazione costituito da non meno di 800 aerei di varie classi."
"La Flotta della Corea del Nord potrebbe rappresentare una minaccia per la flotta nemica solo nelle zone costiere, soprattutto attraverso le miniere, le navi di missili e sommergibili.
Il terreno montagnoso del paese, insieme ad un sistema di fortificazioni, tunnel sotterranei e le strutture sotterranee profonde (oltre 100 metri tra le catene montuose), permetterebbe alla Corea del Nord di nascondere grandi forze, comprese le armi tattiche nucleari e persino armature, artiglieria da campo e lanciamissili e aerei da attacco nucleare.
Inoltre, gli "esperti militari confermano che l'esercito è ben addestrato, ed i suoi funzionari hanno un alto livello di formazione operativa.
L'educazione dei soldati e la politica 'mentalità denota una sensibilità molto basso per perdite e la volontà di lottare fino all'ultimo soldato."
In definitiva, "la valutazione delle forze armate della Corea del Nord nel suo complesso, si può dire che essi sono in grado di condurre una efficace azione di difesa anche contro un nemico high-tech con superiorità aerea totale.

Nel corso dell'ultimo anno tuttavia l'ammodernamento dell'esercito nord coreano e della sua capacità è cresciuta in modo tanto notevole da iniziare a costituire un forte punto di preoccupazione sia per il Giappone sia per gloi Stati Uniti.
-La Corea del Nord ha sviluppato un ICBM in grado di erogare un carico nucleare sulla terraferma degli Stati Uniti, secondo un anonimo funzionario militare degli Stati Uniti, che ha parlato con DefenseTech.com sulle condizioni di anonimato. Tuttavia, essi non hanno ancora risolto un problema dell'isolamento termico chiave, il che significa che la loro testata brucerebbe quando essa rientra nell'atmosfera sul suo bersaglio.
Ancora, " è la minaccia che mi tiene sveglio la notte," DefenseTech cita il detto dell'ufficiale.
All'inizio di quest'anno la Corea del Nord ha sostenuto che ha sviluppato un nuovo ICBM cellulare chiamato KN-14, e poi stato visualizzato su una parata militare nel mese di ottobre.
Pyongyang ha anche affermato che in qual mese che testato con successo materiali di isolamento termico per il missile, ma il funzionario degli Stati Uniti non ha potuto confermare che questa tecnologia è già in uso.
-I filmati satellitari rivelano che la Corea del Nord sta costruendo un nuovo sottomarino enorme ai fini della distribuzione di missili nucleari balistici con il governo del regime che sta continuando la sua marcia verso la piena capacità di difesa nucleare.
"Le immagini satellitari commerciali suggeriscono fortemente che un programma di costruzione navale è in corso presso la Corea del Nord a Sinpo Sud Shipyard, forse per costruire un nuovo sottomarino," afferma l'Istituto USA-Corea presso la Johns Hopkins University sul suo sito web 38 .
"Se questa attività è infatti quello di costruire un nuovo sottomarino, sembrerebbe essere più grande di quello di classe North Korea's GORAE, uno sperimentale sottomarino lanciamissili balistici della Corea del Nord, che ha un raggio di circa 7 metri", hanno riferito gli analisti con l'Istituto degli Stati Uniti-Corea.
Lo sviluppo si presenta quando Pyongyang ha fatto progressi incredibili nel suo programma di lanciare missili balistici da sottomarini (SLBM) superando di gran lunga le stime precedenti sulla capacità tecniche del governo e portando giù il conto alla rovescia fino a quando la Corea del Nord possiede la capacità di lanciare un attacco contro l'Occidente.
Nell'agosto del 2015 era stato riferito che oltre 50 sottomarini della Corea del Nord avevano lasciato le loro basi ed erano scomparsi dai radar della Corea del Sud.
"Il numero è quasi 10 volte il livello normale ... prendiamo la situazione molto sul serio",riferiva il portavoce del ministero della Difesa.
Inoltre in base alle previsioni la Corea del Nord, oltre al recente sottomarino, sta costruendo una propria flotta di sottomarini che sarà operativa entro il 2020.
-A settembre "La Corea del Nord ha raggiunto un notevole livello di miniaturizzazione e potenza delle armi nucleari", un portavoce del ministero l'ha confermato a RIA Novosti commentando la dichiarazione di Pyongyang per quanto riguarda il completamento della parte essenziale dello sviluppo di armamenti nucleari.
Il portavoce ha aggiunto che il Nord aveva rafforzato le sue capacità strategiche e stava continuando gli sforzi per sviluppare armi nucleari e biochimiche e missili balistici
Recentemente si è saputa una notizia che chi sta scrivendo giudica piuttosto insolita, quanto strana.
Sembra che in un recente test missilistico la Corea del Nord abbia raggiunto la tecnologia necessaria per scagliare missili a velocità superiori a quelle del suono, detti ipersonici.
In aerodinamica, una velocità ipersonica che è altamente supersonica fa riferimento a una velocità di Mach 5 e superiori.
L’intelligence sudcoreana ha rivelato che il missile balistico testato da Pyongyang il 12 febbraio ha raggiunto la velocità di 8,5 Mach e ha volato per oltre 2000 km. Lo ha riportato oggi l’agenzia Kiodo.
Il presidente della commissione parlamentare per la sicurezza della Corea del Sud Lee Cheol Do ha dichiarato che che la nuova tecnologia missilistica nordcoreana ha reso inutile il sistema di prevenzione degli attacchi, che dovrebbe rilevare e distruggere i missili nemici prima che sino lanciati.
Il 12 febbraio la Corea del Nord ha lanciato un missile balistico terra-terra "Pukkykson-2" in direzione del Mar del Giappone superando una distanza di 500 chilometri.
Gli Stati Uniti sono in ritardo nella corsa per sviluppare armi ipersoniche, gli esperti hanno avvertito.
Nel solo mese di settembre, sia la Cina e la Russia hanno effettuato numerosi test di successo con lanci a velocità ipersonica.
E secondo un nuovo studio dalla Air Force, il 'ritmo relativamente lento' dello sviluppo degli Stati Uniti in questo tipo di tecnologia li rende senza capacità di difesa.
I missili ipersonici si muovono a più di cinque volte la velocità del suono e possono eludere il rilevamento e tattiche difensive con manovre frequenti e viaggiando lungo il bordo della atmosfera terrestre.
Nel nuovo rapporto, realizzato da esperti per il consiglio Air Force studi presso la National Academies of Science, il comitato ha concluso che gli Stati Uniti non possono affrontare una minaccia di questa 'nuova classe di armi,' secondo il Washington Free Beacon
'La Repubblica Popolare Cinese e la Federazione Russa sono già alle prove di volo ad alta velocità di manovra armi (HSMWs) che possono mettere in pericolo sia le forze statunitensi in avanti distribuiti e persino gli Stati Uniti continentali in sé, spiega una sintesi del rapporto.
'Queste armi sembrano operare in regimi di velocità e altitudine, con una manovrabilità che potrebbe vanificare costrutti di difesa missilistica e le capacità di armi esistenti.'
Sia la Federazione Russa che la Repubblica Cinese hanno già sviluppato le prime testate missilistiche in grado di viaggiare a velocità ipersonica, di conseguenza impossibili da essere intercettate dai sistemi di difesa americani.

Nel mese di marzo, l'industria della difesa russa ha iniziato i test del nuovo missile ipersonico Tsirkon 3M22, che è stato progettato per essere trasportato da navi da guerra e sottomarini avanzati e modernizzati.
La produzione del missile dovrebbe essere lanciata nel 2017.
L'Ammiraglio Nakhimov e gli incrociatori di missili a propulsione nucleare Pyotr Veliky saranno i primi a ricevere le nuove armi.
Il 25 ottobre, la Russia ha testato con successo una testata ipersonico per i missili intercontinentali avanzati.
Il veicolo ipersonico (noto con il nome in codice di sviluppo Izdelie 4202) è stato lanciato da una gamma nella regione di Orenburg e ha raggiunto alla gamma Kura in Kamchatka.
Vale la pena notare che i sistemi elettronici di bordo, attrezzature elettroniche e sistema di controllo della Izdelie 4202 sono stati sviluppati e realizzati in Russia, come parte di un piano di sostituzione delle importazioni industriale su larga scala.
In precedenza, Boris Obnosov, direttore del Tactical Missiles Corporation, ha detto che la Russia sta sviluppando veicoli volanti ipersonici.
La corsa agli armamenti ipersonici è poco parlato al di fuori di ambienti militari, ma dovrebbe esserlo. Il vincitore avrebbe presumibilmente un enorme vantaggio strategico rispetto ai suoi rivali.
I veicoli ipersonici sono generalmente definiti come coloro che viaggiano a velocità superiori a Mach 5, circa 3.840 miglia all'ora.
Essi sono più spesso immaginati come missili da crociera, o alianti potenziati da razzi. Potrebbero portare armi convenzionali, testate nucleari così come sensori.
Ognuno di questi veicoli potrebbero usare la loro velocità per evitare l'intercettazione e penetrare in profondità nel territorio nemico.
In caso di successo, gli esperti hanno detto che è una tecnologia che cambia il gioco e interromperà la guerra.
La corsa agli armamenti ipersonici è in corso e rischia di accelerare.
Gli Stati Uniti, Cina, Russia e India hanno già speso risorse significative per lo sviluppo di armi ipersonici e saranno in grado di distribuirli entro i prossimi cinque anni.
Una gara secondaria, che coinvolgerà i sistemi di difesa in grado di sconfiggere le armi ipersonico, è probabile.
Il costo di restare indietro è troppo grande per uno qualsiasi di questi Paesi.
Ognuno vede il vero valore strategico nella capacità di queste armi e un mezzo per soddisfare i propri obiettivi nazionali.
Una volta che le armi ipersonici vengono distribuiti, l'equilibrio globale del potere potrebbe cambiare radicalmente - a seconda di chi arriva prima - e il tempo di ritardo prima che un altro potere perfezioni il proprio sistema.
Dato l'interesse russo e cinese di armi ipersonico, è chiaro che entrambi i paesi li vedono come vie percorribili per contrastare l'influenza americana e sfidare l'egemonia americana.

Il problema è che mentre gli Stati Unito sono ancora esageratamente indietro, la Russia ha già pronte le prime testate come la Cina, e nel frattempo stanno accelerando sul programma di sviluppare i primi alianti ipersonici così come costruire un sistema di distribuzione missilistica di questo tipo entro il 2020.
Il punto interrogativo ora è come la Corea del Nord, sia riuscita a sviluppare capacità di raggiungere simili capacità in un pressochè così breve lasso di tempo.
Sembra anche che nonostante la carenza di dati reali l'economia della Corea del Nord, nonostante si parli di restrizioni economiche da anni, stia notevolmente migliorando.
C'è un consenso crescente che Kim Jong Un ha intrapreso un percorso di riforme per il miglioramento del Paese.
Queste riforme sono molto simili a quelle intraprese da Deng Xiaoping in Cina nei primi anni 1980, anche se la politica della Corea del Nord è molto più prudente rispetto al suo omologo cinese
Tale sistema di mercato ha prodotto risultati prevedibili: l'economia della Corea del Nord ha ripreso a crescere, gli standard di vita sono notevolmente migliorati, forse raggiungendo, se non superiori, a livelli che non si vedevano dal 1970, i dieci anni più prospero del paese a memoria d'uomo.
A causa della mancanza di statistiche affidabili, è praticamente impossibile misurare con precisione quanto velocemente l'economia della Corea del Nord è cresciuta negli ultimi anni.
Stime spesso sottostimate, fornite dalla banca centrale della Corea del Sud (Bank of Korea) sostengono che la crescita media annua del PIL nel Nord oscilla tra l'1% e il 1,5%.
Tuttavia, un numero significativo di osservatori a Pyongyang ritengono questi numeri spesso citati essere eccessivamente conservatrici, e stimano la crescita in Corea del Nord al 3-4% annuo.
Va ricordato che Pyongyang è rimasto in silenzio sul fatto molto sta conducendo riforme orientate al mercato
Senza dubbio, il miglioramento palpabile della situazione economica contribuisce ad un aumento della stabilità politica: le persone tendono a come i governi offrono la crescita economica, soprattutto dopo lunghi periodi di povertà.
Gli esperti non sanno prevedere cosa succederà dopo, quando Kim Jong Un entrerà nel suo sesto anno di potere.
La crescita sperimentata sotto la sua guida era vasta rispetto a suo padre, ma anche questo impallidisce in confronto ad altri paesi asiatici e l'infrastruttura economica resta debole.
I suoi successi nella capacità nucleari e balistiche hanno portato la Corea del Nord ben oltre le semplici teatralità e ha permesso di emergere come una vera e propria potenza militare, una tecnica di auto-conservazione che fa arrabbiare i nemici Corea del Sud e gli Stati Uniti e ha anche attirato le critiche della Cina .
























Commenti